E’ stato pubblicato il Decreto Ministeriale n.172 relativo alla pesca dei piccoli pelagici (acciughe e sardine) nel Mar Adriatico. Per gli anni 2019-2021 il Decreto stabilisce che:

– i pescherecci che effettuano pesca di piccoli pelagici in Adriatico nelle GSA 17 e/o GSA18, non possono pescare per più di 20 gg al mese e non possono superare le 180 giornate nell’anno solare, con un massimo di 144 gg di pesca di sardina o di acciuga;
– è confermata la progressiva riduzione annua del 5% dello sforzo di pesca, a partire dal livello di cattura del 2014;
– è vietata la pesca di stock di piccoli pelagici nell’areale compreso tra il Compartimento marittimo di Monfalcone ed il Compartimento marittimo di Gallipoli entro una distanza dalla costa inferiore alle 6 miglia nei seguenti periodi:
o dal 1 giugno al 31 dicembre 2019
o dal 1 maggio al 31 dicembre 2020
o dal 1 aprile al 31 dicembre 2021
In deroga a quanto sopra, i pescherecci iscritti in IV categoria abilitati alla pesca locale o aventi lunghezza fuori tutto fino a 15 m sono autorizzati, nei medesimi periodi, a pescare oltre le 4 miglia dalla costa.

Inoltre vengono definiti i periodi di arresto temporaneo:

FERMO PESCA ACCIUGHE

con sistema CIRCUIZIONE
– da Trieste a Monfalcone dal 1 al 30 agosto;
– da Venezia a Gallipoli (fino al limite della GSA18) dal 15 maggio al 13 giugno;
con sistema VOLANTE
– da Trieste a Rimini dal 1 al 30 agosto;
– da Pesaro ad Ancona dal 1 al 30 giugno;
– da San Benedetto a Gallipoli (fino al limite della GSA18) dal 1 al 30 maggio;

FERMO PESCA SARDINE

con sistema CIRCUIZIONE
– da Trieste a Gallipoli dal 20 febbraio al 21 marzo;
con sistema VOLANTE
– da Trieste a Rimini dal 15 dicembre al 13 gennaio;
– da Pesaro ad Ancona dal 1 al 30 ottobre;
– da San Benedetto del Tronto a Gallipoli dal 1 al 30 novembre

Infine il Decreto indica le modalità di rilascio e rinnovo dell’autorizzazione della pesca di piccoli pelagici nelle GSA 17 e GSA 18.

 

dm172 piccoli pelagici

modulo autorizzazione

modulo iscrizione